Nel MENA a spendere sono i paesi del Golfo

59

EAU – Abu  Dhabi. 09/04/14. Il Golfo ha prodotto e finanziato quasi il 90 per cento dei progetti attualmente in corso nel (MENA) Medio Oriente e Nord Africa, per cui si è speso 2.500 miliardi dollari. Con Arabia Saudita e Emirati Arabi Uniti in testa.

Il rapporto mensile del Macro Medio Oriente di Citi Research ha riferito che 1.400 miliardi dollari dei progetti nel MENA sono in fase di esecuzione, con 645bilioni di dollari in cantiere in una fase relativamente avanzata, e 422bilioni di dollari nelle primissime fasi di sviluppo.

Ha detto che di 2.200 miliardi dollari di progetti nel Gulf Cooperation Council (GCC), sono stati spesi per lo più da Arabia Saudita ed Emirati Arabi Uniti che insieme rappresentano quasi il 60 per cento dei progetti regionali. L’Egitto era l’unico paese non-GCC con progetti in corso per un valore di 100 miliardi di dollari e al quinto posto nella regione per valore.

Il rapporto afferma che i progetti in corso hanno rappresentato una quota relativamente piccola di attività economica nei paesi produttori non petroliferi nella regione, con l’eccezione della Giordania, dove i progetti in corso hanno rappresentato oltre il 130 per cento del PIL.

«I progetti in corso in Bahrein, Emirati Arabi Uniti e Oman sono valutati a oltre 150 per cento del PIL attuale, fornendo significativi interventi di stimolo potenziale di crescita economica» si legge nel rapporto.

Nel frattempo, nonostante la sua alta classifica in valore assoluto di progetti e investimenti fatti, l’Arabia Saudita si è classificata in basso nella classifica tra i paesi del GCC in termini di valore rispetto al PIL.

Il rapporto afferma che la maggiore concentrazione di progetti è stata nel settore immobiliare, con più di 1.000 miliardi dollari di lavori in corso in gran parte lo sviluppo della comunità, zone economiche, e zone economiche speciali, e industriali.

Altri settori con investimenti significativi sono stati fatti in infrastrutture (512bilioni di dollari) , petrolio e gas (376 bilioni di dollari) e di elettricità e acqua (298bilioni di euro) .

Tuttavia, ha osservato che la natura del grosso e lungo termine di questi progetti – spesso in decine di miliardi di dollari – tendeva a esagerare la spesa effettiva in un dato anno.

Il rapporto ha detto che c’era una distorsione pesante negli Emirati Arabi Uniti verso progetti immobiliari, mentre i progetti infrastrutturali hanno visto una elevata spesa da parte del Qatar .

Il settore oil & gas è di grande importanza in Algeria, mentre la Giordania spende più per infrastrutture  gestione dell’acqua.