Alla Guinea piace la Blue economy

59

ITALIA – Mazara del Vallo 19/10/2013. «È nostro obiettivo acquisire il know-how e le tecnologie sviluppate dalle aziende del Distretto della Pesca e pertanto firmeremo un accordo di cooperazione che vogliamo estendere ben oltre la filiera ittica» così si è espresso il ministro della Pesca della Guinea Equatoriale, Crescencio Tamarite Castano, in visita al distretto siciliano.

Il ministro guineano era accompagnato dall’ambasciatore di Guinea in Italia, Cecilia Obono Nndong, e da quello presso la Fao, Crisantos Obama Ondo. La delegazione guineana ha fatto visita a diversi comuni dell’area oltre che alle strutture produttive e scientifiche del Distretto della Pesca.

il Ministro Castano incontrando gli operatori della filiera ittica di Mazara del Vallo ha ribadito il proprio interesse nei confronti delle strutture produttive del Distretto della Pesca (aziende di trasformazione del pesce fresco e surgelato, pescherecci, officine ed industrie di lavorazione e commercializzazione del pesce) e la volontà di firmare un accordo di cooperazione che contempli inoltre l’avvio di progetti condivisi nei settori della ricerca, innovazione, formazione professionale, nonché in materia di

monitoraggio dei natanti e di sicurezza della navigazione.