Migliora il rating del Marocco

64

MAROCCO – Casablanca. 16/05/14. L’agenzia di rating internazionale Standard & Poor’s ha rivisto l’ outlook del rating del Marocco da negativo a stabile, a causa della riduzione dei deficit della riforma sulle sovvenzioni. Standard & Poor’s (S&P) ha annunciato il 16 maggio la variazione nella prospettiva del rating sovrano del Marocco. Fonte Jeune Afrique.

L’agenzia di rating ritiene che la riduzione dei disavanzi di bilancio ed esterni giustifichi il passaggio di un outlook da negativo ad un outlook stabile. «I saldi di bilancio del Marocco avevano subito un forte impatto con l’inizio della primavera araba nel 2011, con le finanze pubbliche contrassegnate da un aumento della spesa sociale, salari e sussidi per il petrolio e cibo», ha detto S&P che aveva abbassato la prospettiva del Marocco a BBB, nel mese di ottobre 2012. Nel 2013, il disavanzo è stato ridotto al 5,4% del Pil, contro il 7,3 % dell’anno precedente. L’agenzia prevede che il disavanzo sarà inferiore al 5,2 % nel 2014 e del 4 % entro il 2017.

«Nel 2013, il disegno di legge relativo a sovvenzioni è diminuito del 2% del Pil a causa dell’indicizzazione di un certo numero di prodotti energetici, e anche a causa dei prezzi del petrolio», affermano da S&P secondo cui un simile ulteriore passo si avrà con la rivisitazione della questione dei salari, che rappresentano il 13 % del Pil.

Il Pil del Marocco è cresciuto del 4,5% nel 2013 contro il 2,7 % nel 2012 .

Il Fondo monetario internazionale ritiene che le sue riserve saranno completamente esaurite entro il 2021 se non vengono apportate le riforme.