Manovre sino-russo-giapponesi

78

RUSSIA – Mosca 17/07/2015. La marina militare russa tra luglio e agosto sarà impegnata inuma serie di esercitazioni navali con Cina e Giappone.

La Russia e la Cina hanno firmato un protocollo d’intesa per condurre esercitazioni navali congiunte nel Mar del Giappone alla fine di agosto di quest’anno. Ne da notizia l’agenzia Sputnik che riporta un comunicato del Distretto militare orientale russo: «Stante la necessità di formazione congiunta per la prima volta marina, le esercitazioni navali comprenderanno sbarchi con mezzi da sbarco e utilizzo di aviazione navale da entrambe le parti». In precedenza, una serie di manovre navali saranno effettuate, il 22 luglio, dalle guardie di frontiera russe e giapponesi nella baia Aniva di Sakhalin; ne da notizia il sito defencerussia che cita un comunicato delle guardie di confine della Russia.
Tra il 21 e il 24 luglio, la motovedetta giapponese Echigo entrerà nel porto di Korsakov a Sakhalin. La Russia sarà rappresentata dai pattugliatori Palia e 825, Yuzhno-Sakhalinsk, motovedette e un elicottero dell’aviazione del Fsb. «Le due parti lavoreranno su azioni legate all’arresto e alla detenzione di clandestini, assisteranno nave in pericolo, e simuleranno salvataggi di persone in mare« riporta il servizio stampa dell’Agenzia di sicurezza russa.