Mali sotto l’ala dell’ONU

33

MALI – Bamako. 26/4/13. Il 25 aprile il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite ha votato all’unanimità l’autorizzare all’invio di circa 12.600 soldati e poliziotti internazionali per una missione di pace in Mali. La missione delle Nazioni Unite è multi-dimensionale integrato con il compito di stabilizzare la situazione in Mali, utilizzerà l’acronimo francese MINUSMA, ed avrà un massimo di 11.200 soldati e 1.440 poliziotti.

Il nucleo della forza  sarà composto da 6.300 truppe provenienti da 10 nazioni africane già presenti in Mali. L’ONU ha dato la propria disponibilità ad iniziare le operazioni dal mese di luglio, ma sarà il consiglio 15 nazioni che deciderà quando iniziare la missione. La Francia inizierà un graduale ritiro delle sue 4.500 unità di contingenza che a passaggio di consegne conterà 1.000 soldati. 

Le truppe francesi restanti manterranno la responsabilità di attacchi militari contro quei gruppi che stanno ora conducendo una campagna armata.