MALESIA. Al vertice APEC sul multilateralismo commerciale partecipano sia Xi che Trump

28

Il 20 novembre è iniziato un vertice virtuale dei leader dell’area Asia-Pacifico con la partecipazione del presidente americano Donald Trump e del suo omologo cinese Xi Jinping per discutere della crisi del coronavirus e della ripresa economica globale in mezzo a persistenti differenze commerciali.

I due hanno preso parte all’incontro dei leader dell’Asia-Pacific Economic Cooperation, Apec, ospitato virtualmente dalla Malesia appena due settimane dopo che Trump ha perso la sua candidatura per la rielezione. I leader dell’Asia-Pacifico hanno chiesto un commercio più aperto e multilaterale per sostenere la ripresa economica e hanno messo in guardia contro le politiche commerciali protezionistiche, con Xi che ha ribadito che l’unilateralismo ha aggiunto rischi economici globali. Tra gli altri leader che si sono uniti all’incontro virtuale ci sono il primo ministro neozelandese Jacinda Ardern, il premier giapponese Yoshihide Suga, il presidente russo Vladamir Putin e il primo ministro canadese Justin Trudeau, riporta VoA.

All’ultimo vertice Apec del 2018, i Paesi membri non sono riusciti a trovare un accordo su un comunicato congiunto per la prima volta nella storia, poiché Stati Uniti e Cina non erano d’accordo sul commercio e sugli investimenti.

Trump ha poi imposto aumento della tariffe sui prodotti cinesi per miliardi di dollari, aprendo una guerra commerciale tra le due maggiori economie mondiali. Nel discorso di apertura della riunione dei leader, il primo ministro malese Muhyiddin Yassin ha detto che la priorità assoluta del blocco dovrebbe essere quella di riaffermare il suo sostegno e il suo impegno per un sistema commerciale multilaterale basato su regole.

Diversi leader Apec hanno messo in guardia contro il protezionismo mentre il mondo si confronta con l’impatto economico del nuovo coronavirus.

Trump ha tirato fuori gli Stati Uniti dalla Partnership Trans-Pacifica. Gli Stati Uniti sono anche assenti dal più grande blocco di libero scambio del mondo, il Regional Comprehensive Partnership Agreement, Rcep, un patto di 15 nazioni sostenuto dalla Cina che è stato firmato la scorsa settimana.

L’amministrazione Trump è stata criticata per un minore livello di impegno in Asia. L’unica volta che ha aderito a un vertice Apec è stato nel 2017. Il summit dell’anno scorso in Cile è stato annullato a causa delle violente proteste. Trump ha anche saltato due incontri virtuali in Asia la scorsa settimana: il vertice dell’Associazione delle Nazioni del Sud-Est Asiatico, Asean, e il più ampio vertice dell’Asia orientale.

Oltre a lavorare su un comunicato congiunto, i leader Apec dovrebbero discutere la visione post-2020 del blocco, che sostituirà gli Obiettivi di Bogor del 1994 sulla riduzione delle barriere al commercio e agli investimenti, che scadono quest’anno.

Graziella Giangiulio