Lituania, no terra allo straniero

52

LITUANIA – Vilnius. 5/4/13 Il Presidente lituano Dalia Grybauskaitė è decisa a difendere il territorio a tutti i costi. La speculazione sul territorio ha detto, il 5 aprile, deve essere contrastato attraverso leggi, aggiungendo che la minaccia della speculazione “non necessariamente” viene dagli stranieri. L’acquisto di terreni per poi compiere azioni speculative, gonfiando i prezzi dei terreni sono già un fenomeno esistente in Lituania, ha detto ai giornalisti a Kaunas. «Credo che ciò che è più importante è che si proteggano i contadini e le persone che lavorano a terra attraverso le leggi. Abbiamo bisogno di molte garanzie contro la speculazione sul territorio, perché le minacce non provengono necessariamente da stranieri » ha riferito Grybauskaitė. «Noi lituani non sempre ci comportiamo in un modo onesto e giusto e in linea con gli interessi del nostro paese», ha aggiunto. L’attuale divieto di vendita di terreni agli stranieri scade nel maggio 2014. Kazimieras STARKEVICIUS, ex ministro dell’agricoltura, ha chiesto al governo di negoziare con l’Unione europea per una proroga del divieto fino a quando gli agricoltori di tutti gli Stati membri dell’UE avranno le stesse agevolazioni.

CONDIVIDI
Articolo precedenteArmi, Africa nuovo compratore
Articolo successivoBusint 2.0