L’India accusa il Pakistan dell’ultimo attentato in Kashmir

88

INDIA – Srinigar 19/09/2016. Un gruppo di uomini armati ha ucciso 17 soldati in un raid contro una base militare nel Kashmir indiano il 18 settembre.

L’India ha accusato i militanti pakistani dell’attacco. I militanti hanno fatto irruzione nella base vicino al confine de facto con il Pakistan prima dell’alba e hanno lanciato granate tra le tende e le caserme militari, prima di aprire il fuoco con armi automatiche. L’attacco del 18 settembre è stato uno dei più sanguinosi contro i soldati effettuato dalla ribellione armata contro il dominio indiano iniziato nel 1989. I gruppi ribelli cercano sia l’indipendenza per la regione che la sua fusione con il Pakistan. Nuova Delhi ha dislocato in Kashmir attualmente circa 500mila uomini.