LIBRI. Trump positivo al COVID prima dell’incontro con Biden

68

È uscito da pochi giorni un libro che aggiunge nuove rivelazioni da parte degli ex membri dello staff della Casa Bianca durante l’amministrazione Trump.

Tra le ultime notizie a trapelare, il fatto che l’ex presidente lo scorso anno risultò positivo al test Covid, tre giorni prima del suo primo dibattito televisivo con Joe Biden.

Ad affermarlo, Mark Meadows, ex capo dello staff dell’ex presidente Usa, in un libro di memorie uscito il 7 dicembre: The Chief’s Chief.

Infatti, sebbene ai candidati fosse richiesto di «risultare negativi entro 72 ore dall’ora di inizio, niente avrebbe fermato Trump dal partecipare al duello televisivo con l’allora sfidante democratico», afferma Meadows, sostenendo però che poco dopo il test positivo, l’ex presidente si sottopose a un nuovo esame che risultò negativo.

La rivelazione è l’ultima di tante indiscrezioni che si sono succedute negli ultimi mesi, riguardo alla presunta positività di Trump, allora 74enne, quando il 29 settembre dello scorso anno affrontò in televisione il 77enne Biden, con i potenziali rischi per la salute di entrambi che questo avrebbe comportato; per non parlare poi delle questioni di sicurezza nazionale.

Va ricordato infatti che solo 3 giorni dopo, Trump annunciò la sua positività al Covid, era il 2 ottobre 2020.

In un comunicato, rilasciato dallo staff dell’ex presidente a Mar a Lago, dove attualmente risiede, Trump ha definito “fake news”, una bufala, le rivelazioni di Meadows.

The Chief’s Chief, il memoir di Meadows, è nelle librerie statunitensi ma la rivelazione dell’estratto sulla positività di Trump alla vigilia del primo duello tv con Biden è opera del tabloid britannico Guardian, che ha ottenuto una copia del libro in anteprima.

Meadows, l’ultimo dei quattro capi dello staff che si sono succeduti alla Casa Bianca durante la presidenza di Trump, ha inoltre annunciato che intende collaborare con la Commissione d’inchiesta del Congresso, che sta indagando sull’assalto a Capitol Hill del 6 gennaio.

S.N.