LIBIA. Tupolev russi atterrano a Bengasi

205

Mercenari russi sarebbero stati trasferiti dalla Siria alla Libia per sostenere le forze  supporto in combattimento al generale Khalifa Haftar, scrive Al-Araby Al-Jadeed, giornale di lingua araba che ha sede a Londra. Secondo il giornale, negli ultimi tre giorni due aerei dell’Aeronautica Militare russa hanno volato dalla Siria all’aeroporto di Bengasi in Libia, portando mercenari. 

Si tratterebbe, riporta UaWire di contractor russi delle compagnie Moran e Schit Security Group, e il loro dispiegamento è stato coordinato con gli Emirati Arabi Uniti e l’Egitto, secondo giornale.

Al-Araby Al-Jadeed afferma che gli uomini del Moran e Schit Security Group sarebbero arrivati a Bengasi negli ultimi tre giorni provenienti dalla Siria, teatro dove già operano.

Secondo Al-Araby Al-Jadeed, l’espansione della presenza mercenaria in Libia per il sostegno di Haftar da parte della Russia è un tentativo di Mosca di avere voce in capitolo nel conflitto libico e per poter negoziare da una posizione di forza con la Turchia, che sta sostenendo il governo del Consiglio presidenziale, proprio come è successo in Siria, dove sia la Russia che la Turchia si sono sedute sul tavolo dopo l’ingresso di Ankara nella Siria settentrionale, riporta anche Arab News.

Nel frattempo, il sito web di monitoraggio aereo Itamilradar ha riportato che nei giorni scorsi aerei russi sono atterrati a Bengasi dopo due precedenti atterraggi, aggiungendo che i voli erano partiti da Mosca dopo aver fatto un atterraggio a Latakia, in Siria, per alcune ore.

Itamilradar ha detto di aver tracciato un Ilyushin Il-76MD dell’Aeronautica Militare russa usato per missioni MedEvac (Medical Evacuation) in volo sul Mar Mediterraneo orientale chiarendo che poi l’aereo era atterrato nella base aerea di Latakia, in Siria.

Itamilradar, ha detto di non essere stato in grado poi di tracciare l’intera rotta del volo a causa della mancanza di una buona copertura dei voli Mlat, ma ha indicato che ha preso la stessa rotta seguita ieri da un AF Tu-154M russo partito da Bengasi. Il sito ha anche confermato l’atterraggio di un aereo dell’aviazione russa Tupolev M154-TU nell’aeroporto di Bengasi. Ha indicato che questo aereo era partito dall’aeroporto di Mosca Chalovskij, prima di atterrare all’aeroporto di Latakia in Siria e da lì dirigersi a Bengasi, affermando che la natura del volo era sconosciuta.

Antonio Albanese