Chiuso per contrabbando il valico libico-tunisino

64

TUNISIA – Tunisi 04/02/2014. Lunghe code di automobili si sono formate al confine libico-tunisino al valico Wazen – Dehiba, sul lato libico.

Le code si sono verificate negli ultimi tre giorni a causa della chiusura del percorso costiero di Ras Jedir al traffico libico entrante in Tunisia. Secondo fonti della sicurezza tunisina, riportate dall’agenzia tunisina Tap, oltre 1.000 persone al giorno, per lo più libici hanno utilizzato il valico; più del doppio del solito traffico.

La chiusura del valico di Ras Jedir dal lato tunisino è seguita ai degli episodi seguiti, proprio sul lato tunisino del valico, all’arresto da parte delle autorità libiche di sospetti trafficanti tunisini.

Secondo il comandante della polizia di confine libica di Ras Jedir, Fathi Emhemed, presunti trafficanti tunisini, provenienti da Ben Guardane, sono stati arrestati mentre stavano contrabbandando cibo e benzina. Questo fatto ha portato poi d un attacco contro i veicoli della polizia libica effettuato da i complici degli arrestati. 

Il valico di Ras Jedir è aperta al traffico tunisino in entrambe le direzioni e a quello libico che rientra nel proprio paese. Gia nel 2013,. il valico era stato chiuso diverse volte, sempre per contrabbando. L’ ultima volta si è verificata nel mese di dicembre.