Il cuore economico della Libia torna a Bengasi

39

LIBIA – Tripoli 08/6/13. Il governo del primo ministro Ali Zidan ha spostato le sedi di 4 enti pubblici dalla capitale Tripoli a Bengasi, seconda città della Libia.

Le istituzioni oggetto del provvedimento sono la National Oil Corporation (Noc), la Libyan Airlines, la Libyan Insurance Company e la National Investment Company. La mossa rientra nella politica di decentramento invocata da molti libici hanno, soprattutto nella regione orientale, di cui Bengasi è la capitale. Il premier Zidan ha negato che la decisione sia stata presa a causa di una crescente pressione da parte di Bengasi e ha detto che ovunque sia la sede di un’organizzazione o di una società libica, questa resterà sempre al servizio degli interessi di tutta la Libia, ovunque si trovino.

Il decreto pubblicato il 5 giugno è stato accolto favorevolmente dal consiglio locale di Bengasi, che lo ha definito come il risultato dei suoi sforzi e di quelli delle organizzazioni civili che dal 2012 hanno chiesto il trasferimento della sede di queste istituzioni a Bengasi. Il presidente del consiglio di Bengasi, Mohamed Bouziza, ha detto che la decisione sottolinea le buone intenzioni del governo sul ritorno delle istituzioni originariamente create a Bengasi solo per poi esserne allontanate da Muammar Gheddafi per punire la città nel 1970.