Libia prossima Siria

67

LIBIA – Bengasi 28/05/2014. Il comandante di Ansar Al-Sharia a Bengasi ha denunciato che l’operazione militare effettuata da parte delle forze fedeli al generale Khalifa Hafter, è una “crociata” contro l’Islam.

Parlando ad una conferenza stampa tenuta in una località segreta ieri sera a Bengasi, Mohammed Al- Zahawi ha affermato che Operation Dignity è stata preparata dagli Stati Uniti e dai suoi alleati in Arabia Saudita, negli Emirati Arabi Uniti e in Egitto. Ha poi detto ad Hafter sarebbe toccata la stessa sorte di Gheddafi. Zahawi ha messo in guardia gli Stati Uniti contro un eventuale intervento “boots on the ground”. Ha aggiunto che ogni incursione militare occidentale avrebbe comportato sconfitte peggiori di quelle subite in Afghanistan, Iraq o in Somalia. Descrivendo i recenti scontri a Bengasi come una vittoria per Ansar Al-Sharia, Zahawi ha dichiarato: «Ringraziamo Dio per aver sconfitto Hafter; noi lo sfidiamo a provarci di nuovo a Bengasi. Noi lo avvertiamo che se continua questa guerra contro di noi, i musulmani di tutto il mondo verranno a combattere, come ora avviene in Siria». Zahawi Ha aggiunto che la guerra sarebbe continuata e che tacciava ad Ansar Al-Sharia decidere quando sarebbe finita.