Cooperazione antincendio Italia-Libia

53

LIBIA – Tripoli. 24/5/13. Sono finalmente state domate le fiamme nella zona boschiva della Montagna Verde a est grazie alla collaborazione con i pompieri italiani. Due aerei antincendio sono stati inviati dal governo italiano. Il governo libico ha anche detto che affitterà gli aerei antincendio per ora come piano di emergenza fino a quando non acquisterà aerei propri.

 

Gli aerei sono indispensabili perché permettono alle autorità di poter rispondere rapidamente in situazioni difficili. L’incendio si è verificato nella regione Wasaita nel nord della città Biyda e ha bruciato almeno 1000 ettari di area boschiva e spazzato vie aziende private. A peggiorare la cosa i forti venti che hanno ostacolato il lavoro dei vigilie fuoco.

Un funzionario della sicurezza nazionale della zona ha detto che il fuoco è di origine dolosa e nasce da una non curanza, a quanto pare un individuo ha gettato una sigaretta ancor accesa vicino a delle sterpaglie. Le autorità non hanno detto se la persona è stata arrestata. Secondo il funzionario sono troppi gli eventi simili nell’ultimo periodo  per non parlare delcontinuo disboscamento ai danni del suolo pubblico.