LIBIA. Accordo a Rabat sulle cariche di sovranità e l’unificazione del potere esecutivo

104

Il Presidente della Camera dei Rappresentanti libica, Aguila Saleh, e il Presidente dell’Alto Consiglio di Stato libico, Khaled Al-Mishri, hanno concordato, venerdì a Rabat, di attuare i risultati del dialogo inter-libico di Bouznika sui posti di sovranità e sull’unificazione del potere esecutivo.

Parlando in un briefing stampa congiunto tenutosi dopo un incontro con Al-Mishri, Aguila ha detto che è stato concordato di «implementare i risultati del dialogo inter-libico di Bouznika sui posti di sovranità nelle prossime settimane e prima della fine di dicembre», riporta Map.

È stato inoltre deciso «di lavorare per un potere esecutivo unico in Libia il più presto possibile, e di continuare il dialogo per fare ciò che è necessario per avviare le elezioni presidenziali e legislative secondo una chiara tabella di marcia e una legislazione sulla base della quale le elezioni si terranno in accordo tra le due istituzioni», ha aggiunto durante questo briefing con la stampa, che ha avuto luogo alla presenza del ministro degli Affari Esteri, della Cooperazione Africana e dei Marocchini all’estero, Nasser Bourita.

In questa occasione, il Presidente della Camera dei Rappresentanti libica ha elogiato il ruolo svolto da re Mohammed VI, che «veglia sempre sulla stabilità della Libia e sulla conservazione del suo territorio e della sua unità», esprimendo un profondo ringraziamento al Sovrano, al Governo e al fraterno popolo marocchino per la loro calorosa accoglienza e ospitalità.

Da parte sua, Al-Mishri ha osservato che «la divisione delle istituzioni ha solo esacerbato la crisi ed è imperativo unificarle», sottolineando che è stato concordato di portare avanti l’accordo sulle misure necessarie per lo svolgimento delle elezioni presidenziali e parlamentari il prima possibile.

L’unificazione delle istituzioni sovrane e del potere esecutivo aprirà la strada allo svolgimento di queste elezioni il prima possibile, ha insistito.

Ha ricordato l’incontro tenutosi a Bouznika tra la Camera dei Rappresentanti e l’Alto Consiglio di Stato, che ha portato a un accordo sull’unificazione del potere o delle istituzioni sovrane, notando che questo accordo è stato applicato a due delle sette posizioni sovrane.

«Continueremo i nostri incontri in Marocco nel prossimo periodo e seguiremo diligentemente la corretta attuazione di quanto concordato», ha proseguito.

Al Mishri, a sua volta, ha espresso gratitudine al Sovrano e al Governo marocchino per gli sforzi compiuti per la stabilità della Libia, sottolineando che tali sforzi risalgono al 2014, quando il Marocco ha evitato i conflitti, ha garantito il serrarsi dei ranghi libici e ha trovato soluzioni attraverso l’accoglienza delle parti libiche senza alcuna interferenza.

Redazione