Perù: 2020 al via alla zona di libero scambio

53

PERU’ – Lima. Il Presidente peruviano Ollanta Humala è arrivato oggi a Pechino. E ieri ha detto che l’Alleanza del Pacifico, formata da Perù, Cile, Messico e Colombia, è aperta ad altri paesi dell’America Latina, come non esclude la possibilità di far crescere questo forum per farlo crescere più forte e competitivo.

Dalla Cina, dove ieri ha partecipato alla conferenza annuale del Forum Boao per l’Asia che si è svolta a Sanya, ha ricordato che il Perù è tra le regioni più dinamiche del Sud America. «L’Alleanza del Pacifico nel 2011, rappresentava il 34 per cento del PIL regionale, il 49 per cento delle esportazioni e il 37 per cento degli investimenti diretti esteri nella nostra regione», ha dichiarato Humala.

Il capo dello Stato ha inoltre sottolineato che il Perù è anche parte della Trans-Pacific accordo di partenariato (TPP), che riunisce le prime dieci economie del Pacifico e grazie a questa alleanza prevede una maggiore fluidità per l’economia peruviana. 

Egli ha anche spiegato che tra le finalità del Forum dell’Asia, il Pacific Economic Cooperation (APEC) c’è quella di dare vita all’area di libero scambio nell’area Asia-Pacifico nel 2020 contribuirà a rafforzare la globalizzazione in ogni partecipanti.