La Tanzania ospita il forum della rivoluzione verde

49

Si terrà in Tanzania il forum sulla rivoluzione verde in Africa. A riferirlo lo stesso tanzaniano delle Politiche Agricole Alimentari e Cooperative, Christopher Chiza, e il presidente dell’Alleanza per una Rivoluzione Verde in Africa (AGRA), Jane Karuku.

Il Forum si svolgerà in Africa (AGRF) dal 26 al 28 settembre e riunirà i capi di stato africani, ministri, aziende agro-alimentari private, istituzioni finanziarie, gli agricoltori, le ONG, la società civile e scienziati per discutere e sviluppare piani di investimento concreti per estendere il successo di sviluppo agricolo in Africa. All’ultimo vertice del G8, i leader mondiali, tra cui 21 paesi africani e 27 aziende del settore privato, si sono impegnati economicamente, per 3 miliardi di dollari, per una nuova alleanza per la sicurezza alimentare e la nutrizione. Il progetto africano mira a sollevare dalla povertà 50 milioni di persone nel corso dei prossimi 10 anni. AGRF 2012, in altre parole, vuole spianare la strada per i leader africani in modo da far progredire l’iniziativa, incoraggiando il sostegno agli investimenti e politiche per aumentare la produttività agricola e crescita del reddito per gli agricoltori africani. «Durante il forum, si legge in una nota del ministero, che si svolgerà a Arusha Ngurdoto Mountain Lodge, i leader mondiali discuteranno la leadership politica, i metodi per rivoluzionare i modelli africani di finanza agricola, il consolidamento dei mercati e la trasformazione dell’agricoltura africana attraverso partnership innovative». In particolar modo il ministro Chiza ha dichiarato che: «L’obiettivo del governo è quello di rendere Tanzania un paese a medio reddito entro il 2025, viene fornito in gran parte dalla crescita del settore agricolo».