L’India rifiuta l’Iron Dome

36

INDIA – Bangalore. L’India ha respinto il sistema di difesa aerea israeliano Iron Dome, per l’Indian Air Force. A quasi due anni dall’offerta, il generale Norman Anil Kumar Browne, capo di Stato maggiore dell’Indian Air Force, ha detto,  durante Aero India 2013, che Iron Dome non è adatto per il servizio. L’annuncio ha messo a tacere la speculazione mediatica per la quale l’India stava negoziando l’acquisto di Iron Dome da Israele. Fonti del ministero indiano della Difesa hanno fatto sapere che la trattativa, che coinvolgeva anche gli Usa, era in piedi da più di due anni.

Israele aveva usato Iron Dome contro i razzi a corto raggio lanciati da Hamas da Gaza. 

Nei primi mesi del 2009, l’India aveva firmato un contratto in joint venture con Israele del valore di 2,2 miliardi di dollari, per sviluppare un programma missilistico a medio raggio terra-aria. Il sistema dovrebbe essere utilizzato dalle forze aeree indiane e venduto anche alle forze di difesa israeliane.

Da sola, l’India sta sviluppando un proprio sistema di difesa balistici chiamato Prithvi. La prima fase dovrebbe essere completata nel biennio 2013 – ’14.