Sospesi i voli per Erbil

68

TURCHIA – Ankara 08/08/2014. Etihad ha sospeso con effetto immediato, tutti i voli per Erbil, capitale della Regione autonoma del Kurdistan iracheno, per questioni legate alla sicurezza del traffico aereo.

La decisione riguarda i quattro voli passeggeri settimanali.IL comunicato della compagnia aerea riporta che Etihad continuerà a monitorare da vicino la situazione della sicurezza prima di riprendere servizi di linea regolari da e per Erbil. La compagnia avverte poi che i voli per Bassora e Baghdad sono attualmente regolari.
Sui cieli della regione, intanto, otto F16 turchi, dal 7 agosto, sorvolano Gweir e Makhmour per monitorare i militanti idello Stato islamico e avrebbero iniziato i loro attacchi nella notte tesa giovedì e venerdì. Il quotidiano turco Sabah riporta che otto jet turchi partiti dalla base aerea di Diyarbakir, sono stati inviati a monitorare la battaglia tra pershmerga e militanti Isis. Secondo i media turchi, i velivoli sono stati inviati dopo un incontro tra Erdogan e lo Stato maggiore dell’esercito, in cui si è deciso che è nell’interesse turco aiutare il Kurdistan iracheno nella lotta contro lo Stato islamico.
La decisione del governo di Ankara è arrivata dopo la presa del villaggio di Gwier il 6 agosto da parte di Isis. Il fronte anti Isis, al suolo, resta però diviso. I peshmerga hanno ripetuto che non c’è nessun accordo tra il governo regionale del Kurdistan e il governo federale iracheno per combattere insieme i militanti dello Stato islamico.

CONDIVIDI
Articolo precedenteCaos in Transcarpazia
Articolo successivoIn fuga da Ebil