Arresti alla frontiera uzbeko-kirghiza

38

UZBEKISTAN – Tashkent. 12/11/14. Le guardie di frontiera uzbeke hanno impedito il movimento illegale al confine uzbeko-Kirghizistan. Fonte servizio servizio stampa del Comitato statale per la protezione del Servizio di sicurezza nazionale (NSS SBPC) dell’Uzbekistan.

«In novembre, 10 guardie di frontiera uzbeke hanno fermato cittadini del Kirghizistan con due “macchine Hyundai Porter ” sulla strada Yapagi-Vuadil del distretto Fergana, veicoli utilizzati per commercio. Con merce a bordo. Durante l’arresto un cittadino del Kirghizistan, di 28 anni, residente del villaggio Markaz del distretto Kadamjai della regione Batken A. Muyiddinov ha investito un distaccamento al confine con l’Uzbekistan ed è stato ferito dalle guardie per arrestare la sua corsa secondo il servizio stampa. Più di 4 tonnellate di prodotti a base di carne sono stati trovati nelle auto sequestrate. Gli organi di polizia dell’Uzbekistan ha fatto regolare denuncia penale. L’SBPC NSS ha detto che nonostante gli accordi raggiunti con il lato del Kirghizistan di vietare il passaggio di veicoli e dei cittadini del Kirghizistan in una sezione specifica della strada, i cittadini di questo paese violano sistematicamente l’accordo allo scopo di contrabbando di vari articoli di magazzino. Questo alla fine porta a conseguenze negative e l’impatto negativo sullo stato delle relazioni amichevoli tra le autorità di frontiera delle parti. «In relazione ai fatti, SBPC NSS invita ancora una volta le controparti del Kirghizistan a rispettare gli accordi raggiunti, di tenere costantemente attività di sensibilizzazione e di prevenzione tra i residenti delle zone di confine per impedire le violazioni del confine di Stato uzbeko-kirghizo» si legge nel comunicato.