CEEA: porte aperte a Biškek

34

KIRGHIZISTAN –Biškek. 30/05/14. Strada spianata per l’ingresso del Kirghizistan nell’Unione doganale e nell’Unione Economica Euroasiatica. Ad intervenire, secondo la testata bnews.kz, la Russia, che sarebbe pronta a sostenere in prima persona l’integrazione del Kirghizistan all’Unione doganale e l’Unione economica eurasiatica. A prometterlo, in prima persona, il presidente russo Vladimir nel corso di un incontro bilaterale con il presidente del Kirghizistan Almazbek Atambayev, il 29 maggio ad Astana.

«Abbiamo parlato con il presidente kirghiko della mappa di integrazione Kirghizistan nell’Unione economica eurasiatica. Ed ho notato con soddisfazione che l’atteggiamento da parte di Biškek è positivo. Capisco che non è facile lavorare con gli esperti CEEA. In ogni caso, siamo pronti ad aiutare, sostenere, l’economia del Kirghizistan in modo da poter collaborare insieme. Sugli accordi bilaterali, procediamo come da programma. E mi auguro tutti i nostri piani possano essere attuati» ha detto Putin.

Atambayev da parte sua ha riferito che se la Russia non appoggia il Kirghizistan nei momenti difficili sarà difficile per il Paese Centroasiatico poter entrare nella CEEA. «Così accettiamo la proposta di Putin con fiducia, sapendo che è un amico del Kirghizistan, e siamo certi che ci aiuterà ad affrontare i problemi che possono sorgere nell’integrazione tra i paesi» ha detto il presidente kirghizo. Armenia e Kirghizistan sono stati invitati alla cerimonia di battesimo della CEEA come ospiti d’onore.

Al Kirghizistan sono stati promessi finanziamenti fino a 200 milioni di dollari per l’attuazione della “road map” relativa all’adesione della Repubblica all’Unione doganale, e le parti intendono creare un Fondo per lo sviluppo del Kirghizistan-russo, il cui scopo principale è quello di adattare la stabilità dell’economia del Kirghizistan alle condizioni del mercato unico (CEEA). Anche il Kazakhstan intende destinare delle sovvenzionai Biškekm per l’attuazione della “tabella di marcia”, ma l’importo dell’aiuto previsto non è ancora noto.