Kazakhstan. Sviluppare settore finanziario

45

Kazakhstan – Astana 15/04/2014. Il presidente kazako Nursultan Nazarbayev ha ordinato al governo e alla Banca nazionale di sviluppare un concetto finanziario per lo sviluppo del settore fino al 2030.

L’annuncio è stato dato dalla presidenza kazaka il 16 aprile.

«Per l’ulteriore rafforzamento del settore finanziario, la Banca nazionale con il Governo sta sviluppando un concetto per lo sviluppo del settore finanziario valido fino al 2030. Questo lavoro dovrebbe essere completato entro giugno», ha detto Nazarbayev in un incontro con i funzionari finanziari del paese.

Alla riunione hanno partecipato il capo dell’Amministrazione presidenziale Nurlan Nigmatullin, il presidente della Banca nazionale Kairat Kelimbetov, il vice Primo ministro – ministro delle Finanze Bakhyt Sultanov, l’assistente del Presidente per gli Affari economici Erbol Orynbaev nonché il Ministro dell’Economia e Pianificazione economica Erbolat Dosaev. Sono state discusse questioni e problemi attuali del settore finanziario; durante l’incontro la Banca nazionale ha riferito sulla sua attività nel 2013 e nel primo trimestre del 2014; lo sviluppo del settore finanziario del paese è stato giudicato stabile.

«I finanziamenti per l’economia sono aumentati del 13 per cento rispetto all’anno precedente. Il volume dei depositi privati ha raggiunto i 10mila miliardi tenge. Le risorse del Fondo nazionale, che garantisce la nostra sicurezza economica, sono aumentate di quasi il 22 per cento e hanno superato i 70 miliardi di dollari. il mercato assicurativo è in crescita, le sue attività sono aumentate del 18 per cento», ha commentato Nazarbayev.

Nell’ambito della riunione il presidente ha poi incaricato la Banca nazionale e il governo di ridurre il livello dei prestiti non- performing nelle banche kazake, assicurare la transizione del settore bancario agli standard di Basilea III, rafforzare la tutela dei diritti dei consumatori, migliorare la qualità finanziaria dei servizi e sviluppare il mercato dei titoli.