KAZAKISTAN. Washington considera Nursultan un alleato centrale in Asia Centrale

102

Il Kazakistan e gli Stati Uniti intendono promuovere un partenariato strategico ampliato caratterizzato da un’interazione multidimensionale in una gamma completa di relazioni bilaterali. Questa è un’idea chiave dei colloqui del ministro degli Affari Esteri Mukhtar Tleuberdi, tenuti durante la sua visita ufficiale negli Stati Uniti su invito del Segretario di Stato americano Mike Pompeo.

La visita del ministro degli Esteri kazako, riporta Kazinform, è iniziata con un incontro con Mike Pompeo al Dipartimento di Stato americano. «Attribuiamo grande importanza all’ulteriore espansione della nostra cooperazione con gli Stati Uniti, che si sviluppa in uno spirito di fiducia e comprensione reciproca. Grazie a questa interazione, il Kazakistan e gli Stati Uniti hanno raggiunto il livello di partnership strategica allargata, come sottolineato in seguito alla visita ufficiale di Elbasy Nursultan Nazarbayev a Washington nel gennaio 2018», ha detto Mukhtar Tleuberdi. L’adesione del Kazakistan ad un ulteriore rafforzamento dell’interazione con gli Stati Uniti è stata sottolineata anche durante la visita del presidente Kassym-Jomart Tokayev a New York nel settembre 2019. 

«Il Kazakistan è uno dei principali paesi dell’Asia centrale. Gli Stati Uniti considerano il Kazakistan un partner affidabile nella regione. Consideriamo il vostro paese come un partner chiave per il mantenimento della sicurezza regionale», ha detto Mike Pompeo. Lo stesso giorno, il ministro Tleuberdi ha tenuto negoziati con il National Security Council, con membri del Congresso degli Stati Uniti del Gruppo Amici del Kazakistan. Con la considerazione della priorità della diplomazia economica nell’agenda di politica estera, il Ministro kazako ha visitato la sede della Banca Mondiale a Washington. 

Nel corso di un incontro con il vicepresidente degli Stati Uniti per l’Europa e l’Asia centrale Cyril Muller, le parti hanno discusso le questioni urgenti della cooperazione bilaterale tra il Kazakistan e le istituzioni finanziarie della Banca. Secondo Cyril Muller, il Consiglio di amministrazione della Banca mondiale ha approvato la strategia nazionale di partenariato con il Kazakistan per il periodo 2020-2025. Le parti hanno anche discusso un progetto comune di sviluppo agricolo per il 2020-2024. 

Tradizionalmente, la cooperazione economica è uno dei settori prioritari della cooperazione tra il Kazakistan e gli Stati Uniti. Il commercio bilaterale nel periodo gennaio-ottobre 2019 ha prodotto 1,8 miliardi di dollari. Le esportazioni dal Kazakistan verso gli Stati Uniti sono state pari a 682 milioni di dollari, mentre le importazioni in Kazakistan dagli Stati Uniti hanno raggiunto 1,1 miliardi di dollari. Nel 2018, l’ammontare degli investimenti statunitensi in Kazakistan ha stabilito un record assoluto di 5,3 miliardi di dollari. Dal 2005, il volume lordo degli investimenti diretti esteri dagli Stati Uniti al Kazakistan è stato di circa 40 miliardi di dollari.

Anna Lotti