S300 russi per Astana

51

KAZAKHSTAN – Astana 04/08/2016. Il ministro della Difesa kazako, Imangali Tasmagambetov, e il suo omologo russo, Sergey Shoigu, hanno firmato un accordo per ampliare la cooperazione tecnica e militare.

L’accordo comprende la consegna di cinque sistemi missilistici anti-aerei russi S-300 al Kazakistan, rende noto un comunicato del servizio stampa del ministero della Difesa kazako. La Russia, inoltre, dovrebbe inviare più di 170 missili anti-aerei. «L’accordo russo-kazako sulla cooperazione tecnico-militare è entrato in vigore lo scorso anno. Questo ha permesso alle nostre forze armate di ricevere armi moderne (…) come il jet da combattimento Su-30cm, il trasporto Mi-171Sh e l’elicottero da combattimento Mi-35, apparato di intelligence elettronica e monitoraggio, così come altre armi», si legge nel comunicato del ministero kazako. In base agli accordi, la Difesa kazaka ha sottolineato l’importanza delle nuove condizioni per l’utilizzo del sistema radaristico di allerta precoce e di attacco Balkhas, presenti nella regione kazaka di Karaganda. Il sistema analizza continuamente i cieli per rilevare e monitorare i missili balistici e oggetti spaziali, così come definisce i parametri dei loro movimenti.