I binari della Silk Road

70

AZERBAIJAN – Baku 17/03/2015. Kazakhstan, Azerbaijan, Georgia e Turchia intendono costituire una società comune di trasporto ferroviario nell’ambito del programma Traceca.

Lo ha annunciato l’ambasciatore del Kazakhstan in Azerbaigian, Amangeldy Zhumabayev il 16 marzo. «I Paesi stanno attualmente preparando un accordo sul trasporto di transito (…) Si introdurrà una tariffa unica per il trasporto di merci e si semplificherà la registrazione dei contratti ai fornitori» ha detto l’ambasciatore in conferenza stampa. Zhumabayev ha detto che il Kazakhstan e l’Azerbaijan hanno un grande potenziale di transito e la il progetto “Silk Road” che collega la Cina e l’Europa darà grandi opportunità; oggi il fatturato del commercio tra l’Europa e la Cina è circa 600 miliardi di dollari. «La maggior parte di questi beni sono trasportati oggi via mare», ha detto il diplomatico «La””Via della Seta”, che prevede il trasporto di merci attraverso l’Asia centrale e il Caucaso meridionale, ridurrà il periodo di trasporto: fino a 12-15 giorni». L’ambasciatore ha detto che la ferrovia Baku-Tbilisi-Kars sarà messo in funzione e il porto di Alat vicino a Baku sarà operativo nel 2015. Allo stesso tempo, il Kazakhstan intende ampliare il porto di Aktau, dove sarà costruito un terminal supplementare per i traghetti. Questa infrastruttura contribuirà alla crescita del volume di trasporto tra l’Azerbaijan e Kazakhstan. Zhumabayev ha anche detto che il numero di imprese azero-kazake, così come società azere, operanti in Kazakhstan, e le società kazake in Azerbaijan è stato aumentato.