Da Astana il corridoio tra Cina e Europa

82

KAZAKHSTAN – Zheskazgan. 23/08/14. L’agenzia di stampa Kazakhstan Today, ieri, ha pubblicato la notizia secondo cui il Presidente del Kazakistan, Nursultan Nazarbayev, ha partecipato l’apertura delle linee ferroviarie Zhezkazgan – Beineu e Arkalyk -Shubarkol.

Le principali stazioni della nuova ferrovia sono situate nelle regioni di: Kostanay, Kyzylorda, Aktobe, Mangistau e Karaganda. Durante la cerimonia Nursultan Nazarbayev ha definito l’apertura di linee ferroviarie un grande evento socio-economico. «La ferrovia Zheskazgan – Beyneu e Arkalyk – Shubarkol determinerà lo sviluppo di diverse regioni e di tutta la repubblica per molti anni e decenni a venire» ha detto il presidente. 

Nazarbayev ha riferito che la costruzione delle ferrovie ha portato all’impiego di 10 mila persone e per 2500 di loro il posto sarà fisso. «Le linee Zhezkazgan – Beineu e Arkalyk -Shubarkol darà un nuovo impulso allo sviluppo dei territori adiacenti con effetto immediato, i benefici si estenderanno ai residenti e alle imprese delle regioni Karaganda, Mangistau, Aktobe, Kyzylorda e Kostanai. Riducendo la distanza e il tempo di consegna dei prodotti agricoli e industriali ne beneficeranno tutti i cittadini del Kazakistan», ha detto il capo dello Stato. Inoltre, il Presidente del Kazakistan ha sottolineato che la nuova strada avrà un impatto positivo sullo sviluppo di Zhezkazgan e ora la regione si trova su un percorso strategico di importanza nazionale e internazionale. Il Capo dello Stato ha sottolineato l’aumento della capacità di trasporto e logistica del Paese sugli assi Nord-Sud e Est-Ovest. Quello che il Kazakhstan sta facendo è «favorire la viabilità, il corridoio di transito dalla Cina verso l’Europa, riducendo i tempi di consegna delle merci di tre volte. Un potenziale del tutto nuovo, che dovrebbe essere utilizzato al massimo» ha detto Nursultan Nazarbayev. 

La lunghezza totale delle ferrovie Zhezkazgan – Beineu e Arkalyk – Shubarkol è di oltre 1200 chilometri. Inoltre la ferrovia Zheskazgan – Beyneu assicura la via più breve per il centro del Kazakhstan, Aktau porta al confine con il Turkmenistan e dei paesi del Golfo. Linea ferroviaria Arkalyk – Shubarkol fornisce un corridoio fuori dal centro del Kazakistan verso la Russia e Europa occidentale.