Astana ospita EXPO 2017

37

KAZAKHSTAN – Astana. 11/06/14. Secondo il Novosti-Kazakhstan, Astana avrebbe ottenuto il riconoscimento formale per EXPO-2017. L’agenzia giornalistica cita JSC “Società Nazionale” Astana EXPO-2017. A Parigi, durante la sessione 155 dell’Assemblea Generale della International Exhibitions Bureau (BIE) il Kazakistan ha ricevuto il riconoscimento formale della mostra EXPO-2017.

L’azienda riferisce inoltre che «da giugno inizieranno gli sforzi attivi per attirare partecipanti stranieri alla mostra, nonché una campagna di informazione-immagine internazionale per promuovere EXPO-2017».
«L’Expo, si terrà per la prima volta nella CSI e sarà una piattaforma di discussione e presentazione delle innovazioni nel mondo dell’energia» ha detto il presidente kazako Nursultan Nazarbayev. «Senza dubbio, Astana mira a dare un contributo significativo allo sviluppo e l’utilizzo di fonti energetiche alternative, e l’EXPO, sarà l’occasione per presentare al meglio la tecnologia del mondo e contribuirà a promuovere programmi di efficienza energetica. Insieme uniamo gli sforzi di tutta la comunità internazionale per trovare nuove soluzioni sulla strada per la creazione di un mondo circostante più ecologico e sicuro». Il tema energetico secondo gli organizzatori non solo di primaria importanza per la CSi ma per tutta l’umanità. Il Kazakhstan è un attivo sostenitore dell’introduzione della green economy. A questo proposito, abbiamo presentato il Global Energy e la strategia ambientale per lo sviluppo sostenibile nel XXI secolo e Partnership Program “ponte verde”, sostenuto dalla Conferenza delle Nazioni Unite sullo sviluppo sostenibile nel 2012 . «Sono fiducioso che la mostra di Astana sarà uno dei più brillanti eventi internazionali e darà impulso allo sviluppo e all’utilizzo di fonti energetiche alternative e rinnovabili. Cercheremo di tenere EXPO 2017 al più alto livello» ha chiosato Nazarbayev.
Fiera EXPO-2017 ad Astana si terrà dal 10 giugno al 10 settembre 2017. Si prevede che l’evento vedrà la partecipazione di più di 100 paesi. Dovrebbe contare circa cinque milioni di visite mostre e più di 2 milioni di visitatori. La costruzione dovrebbe essere ultimata entro il 2016.