Semplificazione fiscale per l’Asia centrale

30

TAJIKISTAN – Dushanbe. 31/05/14. La testata Asia-Plus ha pubblicato una breve nota su un seminario di due giorni tenutosi a Biskek in materia fiscale.

La International Finance Corporation (IFC) insieme alla University of Public Finance dell’Austria hanno collaborato alla stesura di un documento per semplificare la politica fiscale in Tajikistan, Kirghizistan e Uzbekistan e incoraggiare lo sviluppo economico regionale.

Tra gli strumenti analizzati: l’aumento dell’efficacia dell’imposta sul valore aggiunto IVA, soprattutto da applicare in materia mineraria e agricola. «Pur essendo uno strumento fiscale neutrale e trasparente, l’IVA, se non configurato correttamente, può risultare in un aumento degli oneri di conformità per le imprese», ha detto Sobirjon Vazirov, Capo Dipartimento, il Comitato fiscale sotto il Governo del Tagikistan». 

Christopher Miller, Manager IFC Asia Centrale Climate Investment Program, ha dichiarato: «l’amministrazione fiscale ben progettata è un elemento chiave della riforma clima degli investimenti e può ridurre i costi sia per i settori pubblico che per quello privato. Questo è fondamentale per attrarre investimenti e incoraggiare il rispetto volontario delle norme fiscali, incoraggiando così le imprese a partecipare all’economia formale e allargare la base imponibile». L’iniziativa fa parte degli sforzi di IFC per migliorare il clima degli investimenti nella regione, facilitando gli investimenti e riducendo i costi di adempimento per le imprese. L’ Asia Investment Climate Program Central è reso possibile con il sostegno finanziario del governo della Svizzera e Dipartimento del Regno Unito per lo Sviluppo Internazionale. IFC , un membro del Gruppo della Banca mondiale, è la più grande istituzione sviluppo globale focalizzata esclusivamente sul settore privato. Lavora con le imprese private in più di 100 paesi , utilizza suo capitale, competenza e influenza per contribuire ad eliminare la povertà estrema e promuovere la prosperità condivisa. Nel FY13, gli investimenti di IFC è salito a un massimo storico di quasi 25 miliardi dollari, sfruttando la potenza del settore privato per creare posti di lavoro e affrontare le sfide di sviluppo più pressanti del mondo.