Israele fa arresti in Golan

65

ISRAELE – Gerusalemme. L’intelligence israeliana ha arrestato un numero di residenti nelle alture siriane del Golan con l’accusa di spionaggio in favore della siria Siria.

Ieri, 27 marzo, uno degli arrestati  davanti al tribunale, è stato formalmente accusato di passare informazioni da parte delle forze israeliane di stanza al confine settentrionale della zona di intelligence siriana. Secondo la radio israeliana l’uomo arrestato stava scontando 27 anni per la stessa accusa ed è stato rilasciato solo tre anni fa. Riferendosi all’arresto degli altri tre le autorità israeliane hanno detto che anche i residenti del Golan sono stati  accusati di partecipazione all’operazione di spionaggio per la Siria. Secondo Ophir Gendilman, un portavoce del primo ministro israeliano sul suo sito Twitter si legge che  «lo Shin Bet ha arrestato un certo numero di residenti del Golan con l’accusa di spionaggio per il sistema (il presidente siriano Bashar) Assad». Fonte: RT + “Novosti”