Sarona opera di DAESH?

54

ISRAELE – Gerusalemme 13/06/2016. Dopo il recente attentato a Tel Aviv, la situazione della sicurezza in Israele è tornata al centro del dibattito politico e mediatico.

Andando nel web, si percepisce che la situazione è ancora più frizzante di quanto possa apparire scorrendo la stampa tradizionale. La twittosfera tende, seppur in assenza di una rivendicazione ufficiale al momento, da parte dello Stato Islamico per l’attentato di Sarona ad attribuirne la paternità proprio a Daesh, staccandosi da Hamas, che con un tweet di Haniyeh aveva subito cercato di attribuire paternità allo storico movimento. Da account che pretendono essere vicini a Daesh e di origine israeliana vengon postate in questi giorni immagini di armi e di bandiere di Daesh; viene affermato che i due giovani attentatori siano mujahedin di Daesh, appartenenti a cellule dormienti presenti nel paese. Da Gaza, poi, sono arrivate immagini di uomini armati appartenenti al gruppo Jahizuna. Il gruppo risulterebbe attivo tramite l’Ibn Taymiyyah Media Center una struttura che raccoglie fondi per il jihad.