Al-Bayanna, la radio di ISIS

84

KURDISTAN – Erbil. 12/02/15. Le trasmissioni radiofoniche effettuate da militanti dello Stato Islamico stanno raggiungendo la regione del Kurdistan. Allarme lanciato dalle autorità.

Aperta una inchiesta da parte dei funzionari del governo regionale del Kurdistan. Halgord Jundeiyani, un alto funzionario del Ministero della Cultura del KRG, responsabile per i diritti di trasmissione radio nella regione del Kurdistan, ieri ha detto alla testata BasNews che la trasmissione della radio è a Mosul ma ha raggiunto la regione del Kurdistan e sono ora al lavoro per oscurare il canale radiofonico. «Abbiamo informato le autorità di sicurezza del KRG con al richiesta di indagare e di oscurare le trasmissioni di IS che raggiungono la regione del Kurdistan, oggi ascoltabili»ha detto Jundeiyani. «Queste trasmissioni sono pericolose come i bombardamenti e le decapitazioni effettuate dai militanti, perché le persone che ascoltano potrebbero essere persuase ad aderire allo Stato Islamico dai messaggi inviati via radio, ed è proprio per questo motivo che abbiamo chiesto alle autorità di oscurare la frequenza», ha aggiunto Jundeiyani. Secondo i rapporti, la stazione radio si chiama Al-Bayanna, arabo per “il Messaggio” e viene trasmessa da Mosul. Jundeiyani detto che raggiunge anche le aree sulle pianure di Ninive. Egli ha rivelato che l’apparecchiatura è la stazione radiofonica fanno parte del bottino di ISIS della presa di Mosul dello scorso giugno.