IRAQ. Soleimani portava un messaggio di pace all’Iraq, secondo Teheran

92

L’ambasciatore iraniano in Iraq, Iraj Masjedi, ha rivelato il contenuto del messaggio portato dall’ex comandante della Forza di Quds, il generale Qassem Soleimani, prima del suo assassinio.

«Il motivo per cui sono venuto in Iraq con Soleimani è per consegnare un messaggio che rappresenti la posizione di Teheran sull’iniziativa irachena», ha detto in un’intervista rilasciata alla all’Iraqi National News Agency, Nina, osservando che «il messaggio includeva la visione dell’Iran nella lotta al terrorismo, nella diffusione della pace e della sicurezza, nell’amore e nel raggiungimento della stabilità e della sicurezza nella regione».

Il vice-comandante delle Pmu, Abu Mahdi al-Muhandis, e il comandante della forza Quds, il generale Qassem Suleimani, sono stati assassinati il 3 gennaio scorso da un raid americano vicino all’aeroporto di Baghdad.

Iraj Masjed è l’attuale ambasciatore iraniano in Iraq, dopo aver prestato servizio nelle Guardie Rivoluzionarie per 35 anni. È anch’egli un veterano della guerra Iran-Iraq; Masjedi è stato un comandante importante della Forza Quds ed è stato il consigliere di Qassem Soleimani. È stato designato ambasciatore in Iraq nel gennaio 2017 e ha assunto l’incarico nell’aprile 2017.

L’ambasciatore iraniano, riporta poi Al Sumaria, ha aggiunto che «Teheran accoglie con favore il ruolo dell’Iraq nel cercare di risolvere le questioni in sospeso tra Iran e Arabia Saudita e le questioni regionali», rilevando che «il governo iracheno ha svolto un ruolo costruttivo nella regione e accogliamo con favore qualsiasi sforzo per ridurre la tensione».

Masjedi ha sottolineato che il desiderio del suo Paese di risolvere al più presto le differenze e le sfide tra Iran, Emirati Arabi Uniti e Arabia Saudita, sottolineando che il suo governo «accoglie con favore ogni sforzo per risolvere questi problemi, sia dall’Iraq che da qualsiasi altro Paese della regione».

L’Iraq sta uscendo dall’impasse politico-istituzionale, nei giorni scorsi il presidente iracheno Barhem Salih ha infatti designato Muhammad Tawfiq Allawi come primo Ministro incaricato. 

Tommaso dal Passo