Baghdad compra armi russe

27

IRAQ – Baghdad 01/06/13. L’Iraq ha iniziato a regolarizzare la sua posizione verso la Russia per la fornitura di armi.

Mosca ha, infatti dato il via alle esportazioni con l’Iraq, dopo aver ricevuto un anticipo da Baghdad.Il primo ministro iracheno Nuri al-Maliki ha firmato un accordo di acquisto di armi del valore di 4,2 miliardi di dollari durante la sua visita a Mosca nell’ottobre 2012. Secondo l’accordo, Mosca dovrà fornire 50 sistemi missilistici Pantsyr-S1 e 30 elicotteri d’attacco Mil Mi-28Ne. L’accordo era stato sospeso dalle autorità irachene a poche settimane dalla firma per sospetti di corruzione. Tuttavia, il ministro degli Esteri iracheno Hoshyar Zebari aveva annunciato a marzo 2013 che Iraq e Russia avevano siglato l’accordo ora riveduto e che le consegne relative sarebbero iniziate entro l’estate 2013.