Bambini-bomba usati da DAESH

51

IRAQ – Ramadi 15/05/0216. Sta per nascere una nuova figura di eroe dello Stato Islamico?

Nei giorni scorsi è stata viralizzata l’immagine di un attentatore suicida di poco più di 13 anni (nella foto). Questo giovane istishhadi, si è fatto saltare in aria nella zona di Ramadi Nord. A nostro avviso, questo episodio va a inaugurare un genere nuovo: l’eroe bambino, martire della fede. È ancora più rilevante perché si tratta di un eroe straniero, il bambino infatti vien definito nel post come “immigrato”, cioè un muhajirun. Non va dimenticato che Daesh soprattutto in Siria nella zona di Deir Ez Zor ha rapito dei bambini e in altre aree ha “adottato degli orfani”, inoltre, da non trascurare il fatto che i figli dei combattenti stranieri provenienti da: Australia, Canada, Arabia Saudita, Caucaso, Yemen, Tunisia, Algeria, Egitto, arrivati con le famiglie nello Sham, ora sono poco più che tredicenni e quindi sono pronti per morire e combattere per Daesh.