L’Iran entra in TAP?

44

AZERBAIJAN – Baku 08/04(2015. La Trans Adriatic Pipeline apre a nuovi azionisti, che possono aggiungere valore strategico al progetto.  

A darne l’annuncio è la responsabile della Comunicazione Tap, Lisa Givert dalle colonen di Trend il 7 aprile.

Givert stava commentando il possibile interesse da parte dell’Iran ad acquisire una quota di Tap dopo l’eliminazione delle sanzioni imposte al paese.

Per quanto riguarda la prospettiva di trasportare gas iraniano, la Givert ha detto che Tap è impegnata a trasportare volumi di gas a partire dalla seconda fase di sviluppo del giacimento azero di Sha Deniz attraverso la Grecia, l’Albania fino in Italia. La Repubblica islamica ha più volte espresso il suo interesse nel fornire di gas i mercati europei; oggi revocate la sanzioni, l’Iran sarebbe in grado di dare concretezza  ai suoi piani.

La partecipazione dell’Iran al corridoio meridionale del gas può essere resa possibile attraverso l’acquisizione di una partecipazione anche nel Trans-Anatolian Natural Gas Pipeline (Tanap) che sarà collegato alla rete vicino al confine turco-greco a Kipoi, per trasportare ulteriore gas attraverso Grecia, Albania e Mar Adriatico, prima di giungere a terra nel Sud Italia.