Giallo iraniano sui morti di Mina

98

IRAN – Teheran 30/09/2015. Alcuni alti funzionari iraniani sono rimasti uccisi o sono scomparsi durante l’incidente nella valle di Mina al di fuori del la Mecca.

Denuncia il fatto Ali Akbar Velayati (nella foto), consigliere della Guida suprema per gli affari internazionali, riporta l’Isna. Velayati ha detto che l’Arabia Saudita dovrebbe effettuare i lavori necessari per indagare su questo argomento. I nomi dei funzionari iraniani uccisi o scomparsi non sono stati rivelati. Si sa che oltre all’ex ambasciatore iraniano in Libia Ghazanfar Roknabadi, il direttore dell’istituto di studi strategici dei Pasdaran, Ali Asghar Fouladgar, sarebbe tra i dispersi, secondo il sito ufficiale dell’Organizzazione iraniana per l’Hajj e i pellegrinaggi. Inoltre, diversi dipendenti del ministero degli Esteri, ministero dell’Istruzione, nonché dell’Ufficio della Guida suprema sarebbero tra i dispersi. Secondo gli ultimi dati, oltre 240 pellegrini iraniani sono scomparsi e 239 sono rimasti uccisi a Mina.