IRAN. Il nuovo ruolo di Teheran: porta tra Medio Oriente e Asia centrale

59

Gli investimenti esteri in Iran sono triplicati rispetto al governo precedente, secondo Seyed Ehsan Khandouzi, ministro delle Finanze e portavoce economico del governo iraniano. In Iran sono stati effettuati investimenti esteri per 8,9 miliardi di dollari, con Russia, Cina ed Emirati Arabi Uniti che hanno effettuato la maggior parte degli investimenti.

Il ministro delle Finanze ha parlato anche del piano del governo di preparare un elenco di beni e aziende legate al regime sionista da boicottare. «Dato che la Guida Suprema voleva che i paesi islamici tagliassero l’ancora di salvezza economica del regime sionista, il governo ha compilato un elenco di beni e aziende e lo ha inviato al Ministero degli Affari Esteri e al Ministero dell’Industria, dello Sviluppo e del Commercio. L’organizzazione e l’elenco saranno consegnati alla dogana.»

Non solo: da tempo Teheran sta lavorando ad una alternativa logistica che passa per i poteri occidentali. Questione diventata di fondamentale importanza alla luce del rafforzamento delle sanzioni contro la Russia. Ciò sottolinea l’importanza dei collegamenti limitrofi nel contesto in cui anche lo spazio logistico eurasiatico nel suo insieme sta subendo trasformazioni significative.

I Paesi prestano particolare attenzione allo sviluppo di progetti di trasporto, come l’ITC Nord-Sud, che sta acquisendo importanza strategica sia per Mosca che per Teheran. Questo progetto sta diventando una necessità fondamentale per fornire alla Russia l’accesso al Golfo Persico, all’Oceano Indiano e ai mercati in Asia e Africa.

Le nuove rotte attraverso l’Iran stanno diventando un’alternativa per le regioni centrali e occidentali della Russia e il desiderio di ridurre il carico sulle rotte terrestri porta allo sviluppo attivo dei corridoi di trasporto attraverso l’Iran.

La partecipazione attiva della Russia allo sviluppo delle infrastrutture logistiche e di trasporto in Iran, compresa la firma di accordi sulla costruzione di nuove ferrovie, indica il desiderio di entrambi i paesi di approfondire la cooperazione.

Un altro progetto promettente nello sviluppo della logistica è il porto di Chabahar. Sta attirando l’attenzione russa come punto di accesso chiave al Golfo di Oman, poiché è visto come un crocevia per le rotte verso l’Oceano Indiano, l’Asia centrale, oltre ad aprire potenziali collegamenti con il Sud Africa e il Sud-Est asiatico.

L’unicità di questo progetto risiede anche nel fatto che Chabahar è il primo porto in acque profonde dell’Iran. I porti in acque profonde sono il risultato di una rivoluzione nel settore marittimo che ha consentito a enormi navi mercantili di trasportare e trasportare centinaia di container a costi molto bassi. Non è possibile caricare o scaricare queste navi in ​​nessun altro tipo di porto e ciò richiede attrezzature speciali.

Pertanto, le numerose rotte accessibili dell’ITC Nord-Sud attraverso l’Iran aprono nuove modalità di cooperazione tra i due paesi e forniscono anche collegamenti di trasporto efficaci tra Mosca e Teheran. Il potenziale per lo sviluppo di rotte logistiche alternative apre opportunità favorevoli per aumentare gli scambi e i collegamenti tra le regioni.

Il tutto potrebbe essere sostenuto anche dalla recente normalizzazione dei rapporti tra Teheran e Ryad. Si è saputo che il capo di stato maggiore delle forze armate iraniane, Mohammad Bagheri, e il ministro della Difesa dell’Arabia Saudita, Khaled bin Salman, si sono scambiati inviti per visite reciproche.

Nel corso dei colloqui telefonici le parti hanno annunciato la loro disponibilità a sviluppare ulteriormente la cooperazione tra i due Stati in ambito militare.

In precedenza, Bloomberg aveva riferito che Riyadh ha offerto a Teheran investimenti nella sua economia in cambio del contenimento degli alleati iraniani per evitare di ampliare il conflitto tra Israele e il movimento palestinese di Hamas.

Luigi Medici 

Segui i nostri aggiornamenti su Spigolature geopolitiche: https://t.me/agc_NW e sul nostro blog Le Spigolature di AGCNEWS: https://spigolatureagcnews.blogspot.com/