IRAN. I “Maiali” intelligenti dei Pasdaran

181

La Marina del Corpo delle Guardie della Rivoluzione Islamica dell’Iran ha preso in consegna una serie di nuovi sistemi di difesa avanzati, tra cui siluri lenta corsa “intelligenti” insieme a missili e motoscafi.

Le nuove attrezzature sono state consegnate alle forze navali dell’Irgc durante una cerimonia nella città portuale meridionale dell’Iran, Bandar Abbas, martedì scorso, durante una cerimonia a cui hanno partecipato il comandante in capo della forza d’elite, il maggior generale Hossein Salami e il comandante della marina, il contrammiraglio Ali Reza Tangsiri, così come una serie di comandanti e funzionari di alto livello delle forze armate, riporta PressTv.

Per la prima volta, la flotta navale è stata equipaggiata con siluri lenta corsa intelligenti progettati e sviluppati in Iran, tesi ad aumentare significativamente le sue capacità nel rilevare e contrastare le minacce sottomarine.

I nuovi motoscafi, che hanno un’alta manovrabilità, sono in grado di viaggiare fino a 95 nodi. Possono anche trasportare e sparare vari missili e razzi. La Marina dell’Irgc è stata anche dotata di nuovi missili manovrabili, la cui portata è stata aumentata e possono essere utilizzati nella guerra elettronica. La potenza esplosiva e distruttiva dei nuovi missili è stata migliorata, affermano i media iraniani, rispetto alle versioni precedenti.

Durante la cerimonia, Tangisiri ha detto che i siluri lenta corsa intelligenti hanno aperto un nuovo capitolo nelle capacità e nel potere militare della marina Irgc in varie operazioni. A sua volta, Salami ha detto: «Le barriere delle sanzioni sono inconsistenti per i nostri giovani, che hanno costruito tutte le attrezzature nell’era delle sanzioni crudeli e dure dei nemici. Hanno neutralizzato le sanzioni».

Il comandante dell’Irgc ha sottolineato l’alto significato di aggiornare la potenza della difesa e adottare nuovi metodi per aumentare la potenza dell’Iran. «Con l’aggiunta oggi di mezzi intelligenti sub-superficiali, la struttura geometrica della potenza della Marina dell’Itgc è stata completata: superficie, sopra la superficie, sotto la superficie e veicoli terrestri», ha detto Salami.

Gli esperti e i tecnici militari iraniani negli ultimi anni hanno fatto notevoli progressi nella produzione di una vasta gamma di attrezzature, allo scopo di rendere le forze armate autosufficienti nella dotazione bellica.

I funzionari iraniani hanno ripetutamente sottolineato che il paese non esiterà a rafforzare le sue capacità militari, compresa la sua potenza missilistica, che sono interamente destinate alla difesa, e che le capacità di difesa dell’Iran non saranno mai oggetto di negoziati. Il leader della Rivoluzione islamica, l’Ayatollah Seyyed Ali Khamenei, ha ripetutamente chiesto sforzi per mantenere e aumentare le capacità di difesa dell’Iran, colpendo i nemici che contestano il programma missilistico del paese.

Luigi Medici