Dall’Iran, nuova medicina per il diabete

66

IRAN – Teheran 11/11/2013. Ricercatori iraniani hanno prodotto un nuovo farmaco a base di erbe per curare le ulcere diabetiche podaliche e prevedono di esportarlo verso la Russia e l’Unione europea.

Ramin Radmanesh, capoprogetto dell’Angi-Pars, riferisce che le persone diabetiche possono essere costrette ad amputare gli arti inferiori a causa di ulcera causate dal diabete. Il farmaco è stato prodotto per curare questo aspetto. Già brevettato il medicinale è oggi prodotto in Siria; inoltre, il ministero della Sanità della Cina sta studiandone gli effetti. Il 5 novembre, il ministro iraniano della Sanità, Hassan Qazizadeh Hashemi ha detto che l’Iran esporta circa 20 milioni di dollari di farmaci per il trattamento della sclerosi multipla in Russia; Qazizadeh Hashemi ha anche sottolineato che l’Iran ha in programma di aumentare l’esportazione fino a d arrivare a 100 milioni, in futuro, aggiungendo che attualmente questa patologia in Iran, vede un utilizzo di risorse di 25 milioni di dollari.