Iran: saldo negativo per la bilancia commerciale

58

IRAN – Teheran. 15/07/14. Pubblicati dall’agenzia Trend i dati della bilancia commerciale dell’Iran nei primi cinque mesi del 2014 pari a – 10.435 milioni dollari. 

 

Basato sul più recente rapporto pubblicato dell’agenzia delle dogane dell’Iran i dati registrano che il paese ha esportato 35,170 milioni di tonnellate di merci per un valore 13,692 miliardi dollari nel periodo indicato, mentre le importazioni ammontano a 17,745 milioni di tonnellate di merci per un valore di 24,127 miliardi dollari. 

La Bilancia commerciale dell’Iran con 79 paesi è stata positiva: Iraq 2,486 miliardi dollari, Afghanistan con 930,000,000 dollari, Turkmenistan, con 284 milioni dollari, Egitto con 273 milioni dollari, e Pakistan con 227 milioni sono i Paesi con cui l’Iran segna il passo.

Mentre la bilancia commerciale di Teheran con altri 89 paesi è stato negativo nei primi cinque mesi del corrente anno, tra questi gli Emirati Arabi Uniti con – 4.750 milioni di dollari, la Corea del Sud con -1.500 milioni di dollari, l’India con -1.250 milioni di dollari, la Cina con -1.210 milioni di dollari, e la Germania con 932 milioni sono stati i principali Paesi in elenco. 

Secondo l’agenzia delle dogane dell’Iran nel totale delle esportazioni non petrolifere del paese verso l’estero (esclusi i condensati di gas) ha incassato 31.332 milioni dollari nell’anno precedente (che si è concluso il 20 marzo), mentre le importazioni totali del paese hanno raggiunto quota 50,818 miliardi dollari. Le cifre segnano un bilancia commerciale in deficit di 19.486 milioni di dollari. Il fatturato del commercio annuale di Iran dovrebbe raggiungere 160 miliardi dollari entro la fine del quinto piano di sviluppo quinquennale (marzo 2016).