Interrotti i collegamenti tra le due Coree

33

COREA DEL NORD – Pyongyang. La Corea del Nord ha tagliato l’unica linea di comunicazione con i militari della Corea del Sud il 27 marzo, dicendo che tra il nord e il sud la comunicazione militare non è necessaria poiché «una guerra può scoppiare in qualsiasi momento».

L’annuncio, dato dall’agenzia di stampa ufficiale, arriva solo un giorno dopo che Pyongyang ha mobilitato la sua artiglieria missilistica e quella da combattimento, puntandole sulle basi americane nel continente, sulle Hawaii e su Guam.

La Corea del Nord in precedenza aveva tagliato le comunicazioni con la Croce Rossa e con l’esercito americano come risposta alle proteste internazionali seguite al suo terzo test nucleare nel mese di febbraio 2013. Secondo il New York Times, però, il parco industriale congiunto di Kaesong rimane aperto, con i lavoratori e camion che continuano a passare il confine. «Non esiste alcun canale di dialogo e di comunicazione significativo tra la RpdC e gli Stati Uniti né tra il nord e il sud», ha riportato l’agenzia coreana statale Joseon Tongsinsa.

La Corea del Nord aveva già interrotto tutte le comunicazioni militari nel 2009, quando gli Stati Uniti e Corea del Sud avevano condotto esercitazioni militari congiunte.