INTELLIGENZA ARTIFICIALE. Parla Bard e Google crolla

167

Alphabet Inc ha perso 100 miliardi di dollari di valore di mercato mercoledì scorso dopo che il suo nuovo chatbot ha condiviso informazioni imprecise in un video promozionale e un evento aziendale non ha entusiasmato, alimentando le preoccupazioni che il genitore di Google stia perdendo terreno per rivaleggiare con Microsoft Corp.

Le azioni Alphabet sono scese fino al 9% durante le negoziazioni regolari con volumi quasi tre volte superiori alla media mobile a 50 giorni. Hanno ridotto le perdite dopo ore ed erano approssimativamente piatte. Il titolo aveva perso il 40% del suo valore l’anno scorso, ma ha recuperato il 15% dall’inizio di quest’anno, escludendo le perdite di mercoledì. La presentazione in live streaming di Google mercoledì mattina non includeva dettagli su come e quando avrebbe integrato Bard nella sua funzione di ricerca principale. Il giorno prima, Microsoft ha tenuto un evento pubblicizzando di aver già rilasciato al pubblico una versione della sua ricerca Bing con le funzioni ChatGPT integrate, riporta Reuters.

L’errore di Bard è stato scoperto poco prima della presentazione da parte di Google. Le azioni Microsoft sono aumentate di circa il 3% mercoledì e sono rimaste piatte nel trading post-mercato.

Alphabet ha pubblicato un breve video GIF di Bard in azione tramite Twitter, promettendo che avrebbe aiutato a semplificare argomenti complessi, ma invece ha fornito una risposta imprecisa.

Nella pubblicità, a Bard viene chiesto: «Di quali nuove scoperte dal James Webb Space Telescope (JWST) posso parlare a mio figlio di 9 anni?» Bard risponde con una serie di risposte, inclusa una che suggerisce che il JWST è stato utilizzato per scattare le primissime foto di un pianeta al di fuori del sistema solare terrestre. Le prime immagini di esopianeti sono state, tuttavia, scattate dal Very Large Telescope (VLT) dell’Osservatorio europeo meridionale nel 2004, come confermato dalla NASA. «Ciò evidenzia l’importanza di un rigoroso processo di test, qualcosa che stiamo dando il via questa settimana con il nostro programma Trusted Tester», ha detto un portavoce di Google. «Combineremo il feedback esterno con i nostri test interni per assicurarci che le risposte di Bard soddisfino un livello elevato di qualità, sicurezza e fondatezza nelle informazioni del mondo reale».

Alphabet sta uscendo da un quarto trimestre deludente poiché gli inserzionisti hanno tagliato le spese.

Il gigante della ricerca e della pubblicità si sta muovendo rapidamente per tenere il passo con OpenAI e rivali, secondo quanto riferito coinvolgendo i fondatori Sergey Brin e Larry Page per accelerare i suoi sforzi.

Il nuovo software ChatGPT ha suscitato entusiasmo nelle aziende tecnologiche dopo decine di migliaia di tagli di posti di lavoro nelle ultime settimane e l’impegno dei dirigenti a ridurre i cosiddetti progetti moonshot. L’intelligenza artificiale è diventata una fissazione per i dirigenti tecnologici che l’hanno menzionata fino a sei volte più spesso nelle recenti chiamate sugli utili rispetto ai trimestri precedenti.

Il fascino della ricerca guidata dall’intelligenza artificiale è che potrebbe sputare risultati in un linguaggio semplice, piuttosto che in un elenco di collegamenti, il che potrebbe rendere la navigazione più veloce ed efficiente. Non è chiaro quale impatto potrebbe avere sulla pubblicità mirata, la spina dorsale dei motori di ricerca come Google.

I sistemi di chatbot AI comportano anche rischi per le aziende a causa di pregiudizi intrinseci nei loro algoritmi che possono distorcere i risultati, sessualizzare le immagini o persino plagiare, come hanno scoperto i consumatori che testano il servizio. Microsoft, ad esempio, ha rilasciato un chatbot su Twitter nel 2016 che ha rapidamente iniziato a generare contenuti razzisti prima di essere chiuso. E si è scoperto che un’intelligenza artificiale utilizzata dal sito di notizie CNET produce storie di fatto errate o plagiate.

Antonio Albanese

Segui i nostri aggiornamenti su Spigolature geopolitiche: https://t.me/agc_NW e sul nostro blog Le Spigolature di AGCNEWS: https://spigolatureagcnews.blogspot.com/