INTELLIGENCE. Dai social media, emergono le nuove navi da guerra di Pechino

121

La Marina cinese continua a costruire navi nonostante le tensioni militari nella regione del Mar Cinese Meridionale , secondo le foto di nuovi cacciatorpediniere che circolano sui social media.

Le immagini postate su Weibo mostrano cinque grandi navi in costruzione nello stesso bacino di carenaggio, che sembra essere presso il cantiere statale Dalian Shipyard nella provincia di Liaoning. Almeno due degli scafi assomigliano a quelli di cacciatorpediniere con missili guidati, riporta Scmp.

Con i ponti per elicotteri estesi nella parte posteriore, le due navi assomigliano alle 052DL, la variante “allungata” dei cacciatorpediniere Type 052D della Marina cinese.

Agli inizia di agosto, erano apparse online molte altre immagini dettagliate e ad alta risoluzione del cacciatorpediniere Type 055 Nanchang, scafo numero 101, della Marina dell’Esercito Popolare di Liberazione cinese. Il cacciatorpediniere Tipo 055 è la nave da guerra di superficie più sofisticata che Pechino abbia mai prodotto.

Queste immagini forniscono una visione dall’alto delle caratteristiche della nave da guerra in modo eccezionalmente descrittivo.  Le immagini, schermate di un programma televisivo, sono state poi pubblicate su Weibo, riporta EurAsian Times. 

La nave nelle immagini era ormeggiata nel suo porto di origine, Qingdao, nella provincia cinese nord-orientale di Shandong. 

Le foto forniscono una visione chiara di molti aspetti importanti di questa nave entrata in servizio nel 2020. Stando a quanto è emerso, è prevista la costruzione di un totale di 16 navi di questo tipo, di cui almeno sei già completate. 

Nelle riprese ravvicinate sono visibili le 112 celle del sistema di lancio verticale  di Nanchang in grado di ospitare un’ampia gamma di modelli di missili aria-superficie e superficie-superficie. In confronto, il numero di celle del cacciatorpediniere statunitense classe Arleigh Burke Flight III è di 96, leggermente inferiore alle 122 celle dell’incrociatore classe Ticonderoga. Anche i cacciatorpediniere stealth della US Navy della classe Zumwalt, che hanno 80 celle in totale e sono più grandi dei Type 055 cinesi, hanno una capacità di lancio di missili inferiore al Type 055.

Si dice che il sistema sia in grado di lanciare i missili terra-aria HQ-16 e HQ-9, le famiglie di missili da attacco terrestre e da crociera antinave YJ-18 e CJ-10, il siluro a razzo Yu-8 e il missile da crociera antinave YJ-83.

Un sistema d’arma ravvicinata  a 11 canne da 30 mm H/PJ-11 è montato davanti alla sovrastruttura primaria e la nave è anche dotata di un cannone navale H/PJ-38 da 130 mm in una torretta a prua. 

L’hangar per elicotteri della nave è sormontato da un lanciamissili terra-aria a corto raggio HQ-10 a 24 celle. L’hangar è stato creato principalmente per gli Harbin Z-9, ma potrebbe essere in grado di ospitare i nuovi Z-20F. 

Dalle immagini si hanno anche alcune informazioni sulle contromisure della nave. I quattro lanciatori difensivi della serie Type 726 di cui è dotata la Nanchang, due dei quali sono posizionati su entrambi i lati della sezione poppiera della sovrastruttura della nave, sono visibili nelle foto dall’alto della nave.

La vista di alcune antenne a forma di scatola, che sembrano essere montate lungo il bordo del ponte della Nanchang, è forse la più intrigante. Gli esperti ipotizzano che questo elemento del progetto del Type 055 possa essere un componente essenziale della suite di guerra elettronica della nave, ma non ci sono prove a sostegno di questa tesi.  

Luigi Medici