INDONESIA. Rafale per Giacarta

147

Subito dopo l’annuncio di Giacarta dell’acquisto di jet francesi Dassault Rafale il 10 febbraio, il Dipartimento di Stato americano ha rotto un lungo silenzio approvando la potenziale vendita del rivale Boeing F-15ID per 13,9 miliardi di dollari. Il Rafale è in vantaggio perché l’accordo da 8,1 miliardi di dollari è molto più avanzato, anche perché qualsiasi vendita di F-15 dovrà ancora essere approvata dal Congresso degli Stati Uniti e potrebbe subire possibili restrizioni sullo stato dell’avionica e dei sistemi di armi.

L’Indonesia sarà il primo paese dell’Asia orientale ad acquisire il bimotore ad ala a delta Rafale, che è già in servizio con l’aviazione e la marina francese, la Croazia, l’Egitto, la Grecia, il Qatar, gli Emirati Arabi Uniti e l’India. Fino ad ora, la Francia ha fornito all’Indonesia principalmente una varietà di veicoli blindati leggeri e pezzi d’artiglieria, poiché Giacarta ha cercato di diversificare i suoi fornitori – una lezione appresa dall’embargo militare degli Stati Uniti durato 15 anni negli anni ’90 e nei primi anni 2000.

L’acquisto è uno dei quattro accordi firmati a Giacarta. gli altri riguardano l’acquisto di due sottomarini Scorpene, satelliti militari Thales Alenia, produzione di armi terrestri e cooperazione nella manutenzione.

Il pacchetto statunitense comporta 36 aerei, compresi 87 motori di ricambio, avionica avanzata, formazione e supporto tecnico. Ma in entrambi i casi, il programma di modernizzazione dipende dalla disponibilità di finanziamenti in un momento in cui l’Indonesia sta ancora emergendo da una recessione indotta dalla pandemia. Giacarta avrebbe un impegno da parte degli Emirati Arabi Uniti a fornire una grossa fetta di finanziamento per il programma da 25 miliardi di dollari, costruito intorno a un piano generale di Forza Minima Essenziale, riporta AT.

Nonostante le ambizioni di aggiornare l’aviazione e la marina, il bilancio della difesa indonesiano di 9,3 miliardi di dollari rimane solo il 5% della spesa pubblica complessiva e lo 0,7% del prodotto interno lordo, il secondo più basso nel sud-est asiatico.

I sei Rafale dovrebbero essere di stanza alla base aerea Iswahyudi di Madiun, Giava centrale, ora sede di uno squadrone di intercettori General Dynamics F-16 e di addestratori sudcoreani KAI T-50.

Luigi Medici