La sanzioni favoriscono l’India

34

INDIA – Nuova Delhi 23/08/2014. Le sanzioni inflitte contro la Russia beneficeranno l’India, stimolando la cooperazione tra le imprese indiane e russe.

A dirlo è  il presidente dell’Indian Business Alliance (Iba), Sammy Kotwani a Ria Novosti. «Aiuterà le imprese indiane (…)  Abbiamo sempre avuto buoni rapporti a livello governativo. Ora questo rapporto sta toccando ambiti economici. Le autorità locali lo stanno capendo e sicuramente si promuoveranno gli scambi tra i due paesi», ha detto Kotwani. Il presidente Iba  ha poi aggiunto: «Crediamo che le sanzioni siano di poco conto, non hanno avuto alcun effetto reale. Solo psicologicamente i russi le stanno avvertendo. I mass media hanno creato il panico tra il popolo russo. Legalmente non c’è nessun problema», ha detto Kotwani. Allo stesso tempo, le sanzioni stanno aiutando la Russia a determinare di chi fidarsi. «Ad occhi chiusi, la Russia si è fidata di Europa e America. Ma questi non sono mai stati veri amici», ha detto Kotwani.  «Noi indiani siamo i vecchi amici. Riteniamo che quello che stavamo dicendo, cioè che l’India e la Russia dovrebbero unire i loro sforzi, che i paesi Brics dovrebbero unirsi per formare un’alleanza più forte. Dobbiamo fidarci dei vecchi alleati, e non di quelli nuovi». Per Rotwani sia la Russia che l’India hanno bisogno di cambiare i vecchi stereotipi l’un l’altro, per conoscere le effettive possibilità di business.