INDIA. Peggiora la qualità dell’aria a Nuova Delhi

28

La qualità dell’aria a Delhi il 14 novembre si è deteriorata passando nella categoria “grave” a causa di incendi, ha detto il Central Pollution Control Board, ripreso da Scroll. in.

Secondo l’indice di qualità dell’aria dell’agenzia o Aqi, qualsiasi lettura superiore a 100 su una scala di 500 è progressivamente pericolosa per la salute. Alle 17.00 del 14 novembre, l’Aqi di Delhi era a 423, indicando condizioni “gravi” che comportano un rischio di problemi respiratori. Il fumo ha avvolto di nuovo la città sabato sera, riducendo notevolmente la visibilità. Mentre la commissione per il controllo dell’inquinamento utilizza dati medi di 24 ore, il Safar, o System of Air Quality and Weather Forecasting And Research del ministero della Agricoltura, riporta dati in tempo reale, dando dati preoccupanti nella serata del 14 novembre.

Nel frattempo, l’indice Pm10, che misura la concentrazione di particolato di 10 micron di diametro o meno nell’aria, è arrivato a 408, ha detto Safar. Si tratta di particolato e soprattutto di polvere, che si attacca a materiale tossico proveniente da altre emissioni. Un livello di 500 è considerato “pericoloso” e di solito si consiglia alle persone di rimanere al chiuso.

I livelli delle particelle più pericolose, chiamate Pm2,5, sono saliti a circa 271 microgrammi per metro cubo, che è considerato pericoloso da respirare. Il particolato più piccolo di 2,5 micron è particolarmente pericoloso per la salute umana. Tali particelle sono abbastanza piccole da viaggiare in profondità nel sistema respiratorio, compromettendo potenzialmente la funzione polmonare. Per essere considerati sicuri, i National Ambient Air Quality Standards richiedono che la concentrazione di Pm2.5 sia inferiore a 60 microgrammi per metro cubo d’aria in un dato periodo di 24 ore.

L’inquinamento atmosferico di Delhi peggiora tipicamente in ottobre e novembre a causa dei contadini che bruciano stoppie negli stati vicini, della velocità del vento sfavorevole e dell’emissione locale di fumi del traffico in città.

Maddalena Ingrao