INDIA. Nuovo accordo commerciale strategico con gli Emirati

96

L’India e gli Emirati Arabi Uniti sono pronti ad approfondire i loro legami commerciali questa settimana con la firma del Comprehensive Economic Partnership Agreement. Il primo ministro indiano Narendra Modi e lo sceicco Mohamed bin Zayed bin Sultan Al Nahyan, principe ereditario dell’Emirato di Abu Dhabi, dovrebbero tenere un incontro virtuale alla fine della settimana per annunciare il patto commerciale bilaterale.

In un collegamento virtuale a porte chiuse la scorsa settimana, riporta AF, l’ambasciatore degli Emirati Arabi Uniti Ahmed Albanna aveva annunciato che i negoziatori di entrambi i paesi avevano finalizzato la bozza del Cepa a dicembre e aveva detto che le due parti stavano aspettando un segnale finale dai loro leader prima di firmare il patto commerciale.

I funzionari del ministero del Commercio indiano hanno detto che Abdulla bin Touq Al Marri, ministro dell’Economia degli Emirati Arabi Uniti, e il ministro del Commercio indiano Piyush Goyal dovrebbero firmare il tanto atteso patto di libero scambio dopo l’annuncio dei due primi Ministri.

L’accordo di libero scambio comporta negoziati sul commercio dei servizi e degli investimenti, più altri aspetti come la facilitazione del commercio e la cooperazione doganale, così come la concorrenza e i diritti di proprietà intellettuale.

L’accordo sarebbe stato elaborato in modo da aiutare entrambe le economie. Gli Emirati Arabi Uniti sono stati il terzo partner commerciale dell’India per l’ottavo anno consecutivo nel 2020-21 con una stima di 60 miliardi di dollari di scambi. Il commercio bilaterale non petrolifero è cresciuto da 185 milioni di dollari nel 1985 a più di 43 miliardi di dollari l’anno scorso. Gli Eau sono anche l’ottavo investitore dell’India, con 11 miliardi di dollari investiti tra aprile 2000 e marzo 2021, mentre le imprese indiane hanno investito oltre 85 miliardi di dollari negli Emirati. In particolare, gli investimenti diretti esteri degli Eau in India sono balzati da 339 milioni di dollari nel 2020 a 4,2 miliardi di dollari nel 2021.

L’ambasciatore Albanna ha detto che gli Emirati Arabi Uniti prevedono di investire 75 miliardi di dollari in India per rafforzare le infrastrutture. Con esportazioni stimate a quasi 29 miliardi di dollari nel 2019-2020, gli Emirati sono anche la seconda destinazione di esportazione dell’India dopo gli Stati Uniti.

L’accordo commerciale dovrebbe permettere ai due paesi di aumentare il commercio bilaterale non petrolifero a 100 miliardi di dollari in cinque anni e aumentare il commercio di servizi a 15 miliardi di dollari, con il risultato di maggiori prospettive sociali ed economiche in entrambi i paesi.

Maddalena Ingrao