Scandalo corruzione per la monorotaia di Mumbai

89

INDIA – Mumbai 23/05/2016. La prima monorotaia di Mumbai ha dei costi quasi insostenibili.

Come rivela una inchiesta del 21 maggio riportata da Sarkaritel, si registrano perdite per l’equivalente di 1,59 miliardi di crore, negli ultimi 26 mesi, oltre ad una escalation dei costi da quando il progetto è stato concettualizzato. Secondo i dati del Metropolitan Development Authority della Regione di Mumbai (Mmrda), la prima fase della monorotaia Chembur-Wadala aperta il 2 febbraio 2014 e fino al marzo 2016, ha registratoun fatturato di 9,24 milioni.
Ma, durante lo stesso periodo, la spesa per le operazioni e la manutenzione è stata di 168 milioni, portando così ad una perdita a carico di Mmrda.
In aggiunta a questo c’è stata l’escalation dei costo del progetto a causa di scarsa pianificazione, nonostante l’erogazione di circa il 81 per cento dei fondi sono emersi favori indebiti alle imprese. Il termine di esecuzione del progetto stesso è stato esteso per cinque volte: 22 Novembre, 2012, 31 dicembre 2013, 30 giugno 2014, 26 settembre 2015 e ora 19 agosto 2016.
Nel corso degli ultimi 26 mesi, ci sono stati 10 incidenti che hanno portato a sei morti e sette feriti, per i quali il Mmrda ha erogato risarcimenti enormi.
Secondo le accuse degli attivisti di Mumbai, la monorotaia sta scomparendo in tutto il mondo, ma politici e burocrati avrebbero preso in giro gli abitanti pianificando la monorotaia attraverso una zona a bassa popolazione, per facilitare la lobby dei costruttori.