GUERRA. Il futuro passa per i caccia di Sesta generazione

120

Gli Stati Uniti hanno quasi pronti i caccia di sesta generazione e l’Usaf dice di aver fatto volare un prototipo. Obiettivo lontano per Pechino. La settimana scorsa l’aeronautica statunitense ha dichiarato che un modello dimostrativo in scala reale costruito nell’ambito del progetto Next Generation Air Dominance «ha già volato». Il caccia è uno degli almeno due jet di sesta generazione sviluppati dagli statunitensi per mantenere il vantaggio tecnologico dell’USAF, secondo il Progetto di Superiorità Aerea 2030, rilasciato nel 2016.

Ogni paese sta esplorando le caratteristiche per la nuova generazione di caccia ed è ancora troppo presto per confrontarle.

Gli Stati Uniti hanno due caccia di quinta generazione in servizio: il Lockheed Martin F-22 e l’F-35, entrambi con stealth, crociera supersonica, super manovrabilità e avionica superiore. L’F-22 ha effettuato il suo primo volo inaugurale nel 1997 ed è entrato ufficialmente in servizio nel 2005. Il primo volo dell’F-35 è stato effettuato nel 2006 e la sua introduzione nel 2015. I costi elevati hanno fatto sì che la produzione dell’F-22 si sia conclusa nel 2009, dopo 187 aerei. Gli F-35 sono ancora in produzione.

Il progetto cinese di caccia di quinta generazione è iniziato nel 1997, ma solo nel 2011 il J-20 della Chengdu ha effettuato il suo volo inaugurale e nel 2017 è entrato in servizio. La Chengdu Aircraft Industry Group ha confermato che la Cina ha iniziato a lavorare al suo caccia di nuova generazione e nel 2035 il jet dovrebbe essere operativo, riporta Scmp.

Le caratteristiche dei futuri jet sono ancora sconosciute, ma si pensa che il velivolo potrebbe comportare l’uso di intelligenza artificiale, stealth estremo e rilevamento omnidirezionale. Forse anche armi laser, motori auto-adattativi e armi ipersoniche per cambiare il futuro della guerra.

Oltre a Stati Uniti e Cina, anche altri paesi stanno progettando la sesta generazione. Un modello del Future Combat Air System franco-tedesco di Dassault e Airbus è stato anche esposto al salone aeronautico di Parigi del 2019, con il suo primo volo previsto per il 2026. Il caccia britannico di sesta generazione Tempest della Bae dovrebbe essere pronto entro il 2035.

La Russia è al lavoro su un aereo da combattimento di sesta generazione, testando alcune delle sue tecnologie sulla quinta generazione di Su-57. All’inizio di questo mese, Rostec Aviation Cluster ha detto che gli uffici di progettazione di Mikoyan e Sukhoi lavoreranno insieme su questo progetto.

Tommaso Dal Passo