Kadyrov: aprirò un conto nella banca “Russia”

45

CECENIA – Grozny. 22/03/14. Il leader ceceno Ramzan Kadyrov ha deciso di aprire un conto in banca “Russia”, che è stata inclusa nella lista delle sanzioni degli Stati Uniti.

A darne notizia lo stesso Kadyrov nel suo Istagram. Come capo della Cecenia, la decisione sulle sanzioni «indica che si tratta di una banca affidabile, se non gli piace gli Stati Uniti». Secondo Kadyrov, bisogna aprire immediatamente un conto per il trasferimento del stipendio lui lo farà con il suo. Kadyrov ha detto che le autorità cecene hanno deciso di fare appello alla leadership di “Russia” con la proposta di aprire una filiale di banca del paese. In precedenza, il 21 marzo, il presidente russo Vladimir Putin ha detto che intende aprire un conto in banca “Russia” e ha incaricato la gestione degli affari di questo istituto finanziario di convertire il suo stipendio. Il Ria Novosti riferisce che il capo dell’amministrazione del Cremlino Sergei Ivanov non ha escluso l’apertura di un conto e l’accredito dello stipendio in banca “Russia”. Ieri mattina è stato annunciato che Visa e MasterCard hanno smesso l’elaborazione dei pagamenti titolari banca “Russia”, che è l’unica entità giuridica incluso nella lista delle sanzioni degli Stati Uniti. La lista sanziona anche  il più grande finanziere, Yuri Kovalchuk, così come due dozzine di persone, tra cui l’uomo d’affari Gennady Timchenko (capitolo Volga Group e co-proprietario di commerciante di petrolio Gunvor), il capo delle Ferrovie russe Vladimir Yakunin, imprenditori Arkady e Boris Rotenberg (azioni proprie in “Mostotrest “e altre attività). Le Sanzioni USA e UE sono state istituite in risposta alla attuazione della Crimea alla Russia.